Aggredisce prostituta in strada, romeno in manette a Ostia

La donna è stata medicata e ha ricevuto una prognosi di 25 giorni per due costole fratturate, trauma cranio facciale e numerose ecchimosi ed escoriazioni

Due costole fratturate, trauma cranio facciale e numerose ecchimosi ed escoriazioni.

Mentre effettuavano un servizio di controllo del territorio sul lungomare di Ostia, gli agenti della Polizia di Stato hanno visto un individuo picchiare violentemente una donna mentre la teneva per il collo.

Chiamata in ausilio una Volante, gli uomini del commissariato di zona sono immediatamente intervenuti per bloccare un romeno di 53 anni, che, nonostante il loro arrivo, stava continuando nella sua condotta.

Quando i poliziotti lo hanno fermato, la ragazza – una prostituta – ha raccontato che poco prima lo stesso le aveva palpeggiato il seno ed aveva cominciato a malmenarla, nel tentativo di portarla nella boscaglia per abusarne sessualmente.

Nel frattempo si sono avvicinate altre prostitute, amiche della vittima, che hanno dichiarato di essere state a loro volta, in altre circostanze, oggetto delle violenze dell’uomo: il 53enne pretendeva prestazioni sessuali gratuite oppure denaro per poter “lavorare” in quella zona e, non ottenendo né le une né l’altro, le aveva picchiate minacciandole anche di morte.

Accompagnato negli uffici di polizia, è stato arrestato per tentato omicidio, violenza sessuale e tentata estorsione. L’uomo è stato tradotto poi, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, nel carcere di Regina Coeli.

La donna è stata medicata al pronto soccorso, dove ha ricevuto una prognosi di 25 giorni per due costole fratturate, trauma cranio facciale e numerose ecchimosi ed escoriazioni.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome