Architetti a confronto: la ricostruzione dopo il terremoto fisico di Norcia e quello politico di Ostia (VIDEO)

Gli sconvolgimenti geologici e quelli politici al centro dell’Ostia autumn school con architetti impegnati nella Sala Riario e nel Rosa Garden Bio

Architetti al lavoro fino al 2 dicembre a Ostia Antica per la terza edizione del workshop “Ostia autumn school”. L’evento organizzato da AIAC, Associazione Italiana di Architettura  e  Critica, apertosi il 28 novembre ha per tema il “Re-Factoring Norcia” e avrà come scopo le proposte per il recupero e lo sviluppo delle aree produttive dei territori colpiti dal terremoto del 2016.

Ad essere oggetto di progettazione sarà la città di Norcia,  dove ieri 29 novembre, presso la sala polivalente Boeri, si è tenuta la conferenza di presentazione. Durante il workshop , che si terrà a Ostia Antica, all’interno del Vivaio più moderno e all’avanguardia del territorio,  il Rosa Garden Bio, saranno  ospiti d’eccezione sei  studenti provenienti dall’Istituto Tecnico commerciale e per geometri Roberto Battaglia di Norcia i quali, insieme a giovani architetti provenienti da tutta Italia,  daranno il loro prezioso contributo per la stesura dei progetti.

I giovani architetti che hanno preso parte all’edizione 2016

I lavori  saranno  guidati da tutor quali: Mario Bellini e Ermanno Ranzani, Teresa Sapey, Giuliano Fausti, Guendalina Salimei e LAP in collegamento con Mario Cucinella. I progetti daranno risalto alla relazione tra le strategie commerciali e le risorse storiche e ambientali per fare in modo che gli edifici destinati alla produzione e alla vendita siano integrati alla città diventando attrattori, anche turistici, in grado di sostenere l’economia locale.

Verranno proiettate anche tutte le progettazioni legate a Ostia elaborate nelle due edizioni precedenti del Workshop, con particolare riferimento all’ideazione di soluzioni urbanistiche e architettoniche per la porta d’ingresso dalla via del Mare e per la via d’acqua rappresentata dal Canale dei Pescatori.   

I gruppi di lavoro nel vivaio Rosa Garden Bio

Contemporaneamente, nella splendida cornice della Sala Riario del borgo di Ostia Antica, con un’agenda ricca di appuntamenti, si susseguiranno eventi e convegni dove studenti di Architettura, appassionati  di storia, professori universitari, esperti progettisti per la ricostruzione del post-terremoto, rappresentanti della politica italiana , semplici cittadini si confronteranno su di un tema quanto mai attuale e di impellente risoluzione: la rinascita del tessuto economico /industriale delle aree colpite dal sisma oltre alla rinascita amministrativa di Ostia travolta dallo scandalo politico e dal successivo commissariamento.  Appunto “Post-terremoto fisico – Post-terremoto politico” sarà il tema della tavola rotonda che si terrà sabato 2 dicembre alle ore 16,30 nella Sala Riario con dibattito e proiezione dei video dei lavori finali, coordiati da Luigi Prestinenza Puglisi e dai Tutor alla presenza di Giuliana Di Pillo (neo-presidente del Municipio X di Roma Capitale), dell’arch. Flavio Mangione (presidente dell’OACPP Roma e Prov.), di esponenti della Regione Lazio e Umbria, del prefetto Domenico Vulpiani, di L. Prestinenza (AIAC), del prof. Luciano Hinna, del dott. Rosario Cerra, del dir. Enrico Caruso (Parco Archeol. Selinunte); coordina l’arch. Paola Rossi.

Una menzione ed un ringraziamento speciale vanno all’Associazione I love Norcia  che con il suo Progetto ARCA,  a sostegno della Comunità Nursina, intende  rispondere  ‘ad una crisi che non interessa soltanto il costruito, quanto soprattutto la coscienza collettiva di una popolazione scossa nelle sue fondamenta sociali, relazionali, culturali‘.

 

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome