Casal Palocco, per sfregio le ribaltano l’auto per due notti di seguito

Un gruppo di giovinastri prende di mira una Fiat 600. La proprietaria: “Non c’è un perché, forse considerano bruttino quel modello d’auto”

Per due notti di seguito le hanno rovesciato l’auto parcheggiata in strada. Senza un motivo solo per gioco, solo per il gusto di farlo, solo per fare uno sfregio. Forse perché quello è un modello “da poveri”, bruttino e spartano.

E’ successo a Casal Palocco, in via Partenio di Nicea, una strada che fiancheggia il circolo del golf. Per due notti di seguito, quella tra venerdì 16 e sabato 17 giugno e la successiva, un gruppo di ragazzi ha raggiunto quel tratto di strada, è sceso dalle auto e ha ribaltato una Fiat 600. Compiuto il gesto, tra sghignazzi e risate, sono risaliti sulle auto con le quali erano venuti, e si sono dileguati. Qualcuno li ha visti e ha annotato i numeri di targa delle vetture. E la denuncia sta per essere formalizzata presso la caserma dei carabinieri di Casal Palocco.

Ecco come domenica mattina ha ritrovato la sua auto la donna che abita in via Partenio di Nicea a Casal Palocco

Vittima del doppio raid è una donna: la proprietaria della Fiat 600 non se ne sa spiegare la ragione. “Vivo da pochi anni qui – racconta – ma i rapporti con il vicinato sono sempre stati buoni, non ho problemi, non faccio attività politica e davvero non so spigarmi il perché di questo accanimento”. La signora ha dovuto chiedere l’aiuto dei vicini per rimettere in assetto la macchina che, ovviamente, ha subito dei danni alla carrozzeria. “Chi ha visto tutto – prosegue – mi ha detto che sono ragazzini, uno addirittura con una minicar, quindi minorenne. L’unica spiegazione di questi gesti è che abbiano in odio il modello dell’auto, che non è di moda ed è a loro giudizio bruttina. Ma non può essere questa una giustificazione”. Per proteggersi da ulteriori blitz teppistici, la donna ha dovuto trovare il modo di parcheggiare in un luogo nascosto la sua vettura.

I quartieri dell’entroterra di notte diventano una specie di Bronx, attraversati da gang di nullafacenti che si divertono a fare atti di vandalismo e violenze. Il 27 maggio scorso i carabinieri hanno arrestato ad Acilia QUESTI GIOVINASTRI. Il 7 aprile una banda salita a bordo del bus 709 ha suscitato il terrore minacciando anche l’autista. A Casal Palocco nella notte del 13 febbraio i teppisti hanno devastato auto in sosta e pensiline delle fermate dei bus. Il vicino Parco della Madonnetta è continuamente nel mirino.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome