Fiumicino verso il ballottaggio: Montino e Baccini preparano la sfida del 24 giugno

Adesso si giocherà tutto al secondo turno, il 24 giugno

Fiumicino verso il ballottaggio. Nel comune chiamato a votare nella giornata di ieri, domenica 10 giugno, il 55,52% degli aventi diritto è andato alle urne.

In totale, nelle 59 sezioni sul territorio, hanno votato 33.044 dei 59.522 elettori iscritti al voto.

Dopo lo scrutinio di 51 delle 59 sezioni, sarà ballottaggio tra il sindaco di Fiumicino uscente Esterino Montino (Pd, Leu e 6 liste civiche) e l’ex ministro Mario Baccini (Forza Italia e 7 liste civiche).

Montino, al momento, ha avuto il 39,39% mentre Baccini è al 28,05%.

Più indietro gli altri tre contendenti: il senatore William De Vecchis (Lega, FdI e 2 liste civiche) è al 19,93%, Fabiola Velli (M5s) al 12,12% e Gaia Desiati (Casapound) allo 0,52%.

“La discesa in campo dei big nazionali non ha sortito gli effetti sperati per i nostri avversari: il dato di Fiumicino è in netta controtendenza rispetto a quelli delle ultime politiche” ha dichiarato Esterino Montino, candidato a sindaco per il centrosinistra e in vantaggio dopo il primo turno elettorale.

“Questo 40%, sebbene ancora non definitivo, è un ottimo risultato che conferma quanto il lavoro sul territorio sia stato riconosciuto – continua Montino -. Non è un caso che siamo primi in quasi tutte le località e che il vantaggio rispetto all’avversario sia di circa 13 punti percentuali”.

“Ora si gioca il secondo round, certamente diverso dal primo perché focalizzato sui soli candidati a sindaco: una sfida a due in cui non c’è dubbio che partiamo avvantaggiati. In queste due settimane amplieremo ancora di più il nostro vantaggio” conclude.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome