Infernetto, la Guardia di Finanza chiude l’Accademia. Via anche il Centro Sportivo delle Fiamme Gialle

Delocalizzazione: accademia della Guardia di Finanza e centro sportivo delle Fiamme Gialle sono pronte a traslocare a Bergamo e in via Salaria.

La notizia ha destato subito molta preoccupazione tra i residenti.

A farsi carico di questa preoccupazione è Davide Bordoni, coordinatore e capogruppo al Campidoglio di Forza Italia che chiede un ripensamento. “Dopo 20 anni l’Accademia della Guardia di Finanza all’Infernetto potrebbe essere spostata a Bergamo mentre le Fiamme Gialle del Centro Sportivo andranno a Villa Spada sulla Salaria. Una decisione, se confermata, che spiazza notevolmente i residenti e non solo, infatti c’è grande preoccupazione nel quartiere sia per l’utilizzo futuro che potrà avere il complesso che si trova in via Croviana sia perché verrà a mancare una presenza istituzionale importante sul territorio. Capiamo che questa scelta é stata presa poiché l’immobile é di proprietà di una società americana e spostare a Bergamo l’Accademia porterebbe un risparmio in termini economici. Chiediamo alla Sindaca e al Generale della Guardia di Finanza un impegno affinché il Centro sportivo possa rimanere ad Ostia visto che già esistono strutture che ospitano la Guardia di Finanza. In questa maniera si investirebbe sul territorio e rimarrebbe la presenza Istituzionale. Dal 1997 l’Accademia occupa questa struttura e trasferirla così all’improvviso recherebbe non poche preoccupazioni”.

Sulla delicata questione è intervenuta anche la sindaca Virginia Raggi. “Il Centro Sportivo delle Fiamme Gialle è un presidio importante per Roma e per il X Municipio. La necessità di lasciare la struttura dell’Infernetto da parte della Guardia di Finanza può però trasformarsi in una opportunità per valorizzare il territorio costiero della Capitale. È possibile, infatti, mettere in rete le infrastrutture già esistenti a Ostia, creando sinergie uniche nel panorama nazionale. Roma Capitale è disponibile a realizzare un progetto con la Guardia di Finanza e il Coni per fare del nuovo centro un’eccellenza internazionale”.

Dispiacere quello espresso invece dal presidente del X Municipio Giuliana Di PilloLa caserma della Guardia di Finanza è sempre stata un fiore all’occhiello del Municipio X, per questo motivo siamo molto dispiaciuti per la perdita di questo Centro sportivo che dal 1965 svolge la propria opera sul territorio”.

“Il centro – prosegue la nota stampa – ha espresso campioni di grande livello ed ha garantito l’attività sportiva gratuita di base con le sezioni giovanili e quindi saremmo lieti che la Guardia di Finanza valutasse l’opportunità di restare su questo quadrante continuando ad essere non solo un presidio sportivo ma anche un baluardo importante della legalità”.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome