Ostia, auto incendiata nella notte: è di un familiare del consigliere di CasaPound Luca Marsella

“Questa è (era) l’auto di un mio familiare andata a fuoco questa notte ad Ostia. Incendio doloso, dicono gli investigatori”.

Lo scrive su Facebook Luca Marsella consigliere CasaPound nel X Municipio postando la foto di quel che resta dell’autovettura incendiata nella notte in via delle Baleniere, dove è stato trovato del liquido infiammabile.

Marsella, 33anni, da 6 mesi siede in consiglio e ha fatto recentemente parlare di sé per aver tolto dall’aula la bandiera arcobaleno e il quadro del presidente della Repubblica Mattarella.

“Non escludo che possa trattarsi di un gesto di un piromane isolato, ma nemmeno altro. In 6 mesi da consigliere ho smascherato il business immigrazione e creato non pochi problemi alla vecchia politica- scrive ancora Marsella-. Ad Ostia regnava il malaffare e la presenza di un consigliere di CasaPound in aula ha rotto determinati equilibri. Mi auguro che venga presto fatta luce su questa vicenda e che le indagini vadano fino in fondo.Chissà se riceverò la solidarietà dal Pd, dall’ex parroco De Donno e da chi quotidianamente crea un clima di odio verso il sottoscritto”.

La solidarietà è arrivata in tarda mattina dal capogruppo M5S Antonio Di Giovanni. “Esprimo la mia personale solidarietà al Consigliere Luca Marsella, per il vile gesto subito da un suo stretto familiare, in ordine all’incendio di origine dolosa della propria autovettura. Al di là delle ideologie che possono assumere anche toni alti nella dialettica politica, simili gesti sono da condannare con fermezza e determinazione. Nessuno pensi di sostituire il confronto politico con atti criminali”.

Ad allertare i vigili del fuoco è stata una residente. “Ho visto le fiamme e sentito un botto, ho subito chiamato il 115”.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome