Ostia, De Donno pronto a fare il “guastafeste”. All’inaugurazione del Politecnico del Mare per “contestare” Zingaretti

"Gravissimo che il presidente Zingaretti e l'assessore Smeriglio non trovino di meglio che venire a fare campagna elettorale annunciando proprio adesso le mirabolanti trasformazioni dell'Enalc Hotel"

E’ pronto a fare il gaustafeste Franco De Donno consigliere municipale del Laboratorio Civico X.

Nel giorno in cui è prevista infatti l’inaugurazione del Politecnico del Mare (questo pomeriggio alla presenza di Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il vicepresidente con delega all’Università, Massimiliano Smeriglio, la Ministra dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli e il Rettore dell’Università Roma Tre, Luca Pietromarchi) nell’ex Enalc Hotel, De Donno annuncia che sarà presente “per chiedere al presidente Nicola Zingaretti e al vice presidente Massimiliano Smeriglio che cosa intendono fare dell’istituto Amendola Guttuso di Nuova Ostia”.

E’ quanto si legge in una nota dello stesso Laboratorio.

Non solo. De Donno invita chiunque a partecipare alla “protesta”.

Tutti i genitori e i cittadini che lo vorranno sono invitati a partecipare per sostenerci e eventualmente segnalare altre mancanze e problemi. Laboratorio Civico X ritiene gravissimo che il presidente Zingaretti e l’assessore Smeriglio non trovino di meglio che venire a fare
campagna elettorale ad Ostia, annunciando proprio adesso le mirabolanti trasformazioni dell’Enalc Hotel dopo aver deliberato la perdita di autonomia dell’Amendola Guttuso, improvvidamente accorpata all’Istituto Comprensivo di via delle Azzorre. La Regione disattende le richieste dei cittadini espresse dai Consigli d’istituto, da tutte le forze politiche, dal consiglio Municipale – commenta De Donno – Abbiamo scritto ad entrambi sollecitando l’immediata revoca del provvedimento, come ha fatto del resto lo stesso Consiglio Municipale. Non tolleriamo che questo Municipio venga considerato terra di conquista nel totale disinteresse dei bisogni reali dei cittadini – aggiunge -. Lo ribadiamo: Nuova Ostia non sarà valorizzata e riportata alla bellezza e alla piena giustizia e legalità se non partendo dagli investimenti sulla scuola e sui servizi. La sua piena riqualificazione ci sta a cuore e parte da questo“.

Sull’importanza del Politecnico del Mare dice: “E’ un’opportunità che può dare davvero i suoi frutti solo se inserito in un contesto più ampio di riqualificazione territoriale, di potenziamento dei servizi e dell’esistente”.

“Appuntamento oggi davanti all’Enalc Hotel dalle ore 15,30 per sostenere la richiesta di revoca del provvedimento e ridare autonomia all’Amendola Guttuso” conclude De Donno.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome