Ostia, doppio colpo della banda della serranda: ladri dal fotografo delle spose Luigi Pompei

Furti nella notte in corso Regina Maria Pia. Danni per migliaia di euro. Ladri anche nel vicino negozio di vini

Ladri scatenati nella notte a Ostia. A finire nel mirino, oltre all’effrazione con il singolare furto che spieghiamo IN QUESTO ARTICOLO, i malviventi hanno fatto visita al negozio di fotografia di Luigi Pompei, il noto fotografo delle spose, e della vicina rivendita di vini.

Il furto nel negozio di fotografia di Luigi Pompei

I ladri hanno svaligiato il piccolo negozio che si trova in corso Regina Maria Pia 49 con la classica tecnica del taglio della serranda. Usando un enorme “apriscatole”, hanno tagliato uno degli elementi della serranda e una volta all’interno del piccolo laboratorio hanno arraffato tutti i beni tecnologici di valore. In particolare i soliti ignoti hanno portato via una macchina fotografica Canon nuova di zecca, due Nikon con tutti gli accessori, le ottiche intercambiabili, i flash. Rovistando nei cassetti, poi, sono stati rubati il libretto degli assegni e diverse centinaia di euro pronte per un pagamento che oggi il fotografo avrebbe dovuto effettuare in banca. Il danno supera i 15mila euro di valore.

Luigi Pompei, operativo da oltre venti anni nel suo laboratorio di corso Regina Maria Pia, è noto come il fotografo delle spose di Ostia e Fiumicino.

La devastazione nel laboratorio di fotografia di Luigi Pompei

Apprezzato per la sua qualità di saper suscitare e cogliere le migliori espressioni sul volto degli sposi, Pompei è tra i più richiesti professionisti del litorale romano, vantando nel suo portfolio anche calciatori e artisti.

Non paghi del colpo, i ladri sono passati nel negozio di lato, una rivendita di vini. O, forse, viceversa, i malviventi hanno riservato le loro malsane attenzioni  al laboratorio di Pompei dopo il magro bottino ottenuto dal furto al vinaio. Anche qui è stata tagliata la serranda ma, una volta all’interno, gli sconosciuti hanno trovato solo bottiglie di vino e null’altro da portare via. Sui furti indaga la polizia di stato.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome