Ostia, scintille in aula tra Pd e CasaPound. De Luca espulso e poi riammesso

Pomeriggio rovente quello appena trascorso durante il consiglio del X Municipio che è stato anche sospeso.
In aula sono dovuti intervenire anche i vigili. “Quando hanno eapulso il consigliere del Pd Athos De Luca che ancora una volta chiedeva che io non fossi ammesso in aula” si legge in un comunicato di Cpi.
“Il 9% di CasaPound ad Ostia sta dando alla testa all’ex senatore che proprio non vuole accettare la scelta democratica dei cittadini. Io vorrei parlare dei problemi del territorio ma siamo alle solite e va in onda il consueto teatrino della vecchia politica” ha aggiunto Luca Marsella.
“Se il consigliere di Casa Pound ha un nervo scoperto rispetto alla sponsorizzazione che Roberto Spada fece pubblicamente a suo favore in campagna elettorale non posso farci nulla, avrebbe dovuto denunciare e recusare quella sponsorizzazione del clan” la posizione di De Luca che ha aggiunto “la decisione di espellermi poi è rientrata allegando al verbale il protocollo della lettera inviata da alla Commissione Antimafia”.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome