Ostia, venerdì 14 luglio a Regina Pacis l’ultimo saluto ad Alessandro Celli

Inizieranno alle ore 11,00 a Regina Pacis i funerali del fotografo Alessandro Celli. La famiglia raccoglierà fondi per l’ANT, Assistenza nazionale tumori

Si terranno venerdì 14 luglio alle ore 11,00 presso la chiesa Regina Pacis di Ostia i funerali di  Alessandro Celli, il noto fotografo venuto a mancare nei giorni scorsi. Sarà l’ultimo saluto ad un eterno ragazzo, amato da tanti, e un’occasione per stringersi con affetto intorno alla famiglia, molto nota e benvoluta non solo a Roma.

Alessandro Celli in un momento di felicità

Le esequie di Alessandro Celli sono state fissate per  venerdì 14 luglio con inizio alle ore 11.00 presso la chiesa Regina Pacis di Ostia. Per espressa volontà di Alessandro e dei suoi familiari, della mamma Gloria, del papà Adriano e della sorella Giorgia, saranno raccolti fondi per l’ANT (Assistenza Nazionale Tumori) all’ingresso della chiesa. Un invito largamente seguito che produrrà QUESTA COSPICUA RACCOLTA DI FONDI.

Quella di venerdì sarà l’occasione per dare l’ultimo saluto a una persona speciale, nata e cresciuta a Ostia, affermata nel suo campo professionale nonostante la giovane età e benvoluta da tutti. Lo ricordiamo sempre con il sorriso sulle labbra, a infondere sicurezza agli sposi anche i più titubanti davanti alla macchina da presa, a strappare una risata agli invitati, a coccolare affettuosamente i genitori degli sposi. E’ stato tra i primi in Italia a introdurre l’uso del drone per le immagini degli sposalizi e insieme con il padre Adriano, ha costituito una coppia apprezzata anche all’estero. Centinaia e da ogni parte del mondo le richieste di lavori per nozze di stranieri da celebrare in Italia, tra borghi antichi e location suggestive.

Molti gli amici e i conoscenti che hanno voluto abbracciare con affetto i familiari di Alessandro e condividere il loro dolore per il grave lutto. “Un immenso dolore mi segue giorno e notte da quando ho saputo dell’addio di Alessandro – scrive Vittorio GuidaUn raro ragazzo in tutti i sensi e con un sorriso che non si può scordare. L’ho visto crescere così come tutta la famiglia; la mamma Gloria, la sorella Giulia grande ballerina di Flamenco e il papà Adriano che, oltre ad essere un vero professionista di foto e video, è sempre stato orgoglioso della sua famiglia. Ora mi mancherà di Alessandro, oltre al suo sorriso e all’abbraccio sincero ed affettuoso, le sue domande che rivolgeva all’uomo e giornalista sportivo: la Roma e le società di calcio di Ostia. Ora queste mie opinioni te le invierò con lo sguardo rivolto in cielo dove sono sicuro ti avranno accolto e fornito subito di una macchina fotografica. Le tue foto saranno sempre eccezionali come lo sei stato tu. Un forte abbraccio da tutta la mia famiglia”.

Nel giorno dei suoi funerali, le spose da lui ritratte, hanno voluto fare QUESTA ORIGINALE COMMEMORAZIONE in memoria di Alessandro. Anche sui social sono migliaia le testimonianze di affetto e di ricordo di Alessandro. “Un ragazzo meraviglioso” ricorda Laura Salvatori. “Il sorriso di Alessandro rimarrà sempre stampato nei miei occhi “ aggiunge Fabio Campanella. “Quanti ricordi, quante belle foto, quante risate: vola tra gli angeli un ragazzo meraviglioso” sottolinea Desiree.Un ragazzo di Ostia come pochi: di lui ci rimarrà per sempre il sorriso” commenta Michele Cozzolino. “Io e mia moglie siamo veramente toccati: Alessandro era una bellissima persona e ci ha fatto tanto sorridere “sul set” del nostro matrimonio. Grazie” conclude Alessandro.

Le grandi capacità di Alessandro continueranno a vivere nell’azienda di famiglia “Celli fotografi” grazie all’impegno della ventina di professionisti formati negli anni da Adriano e da Alessandro stesso, in un team di pregio che può contare su strumenti all’avanguardia e u un’esperienza unica. 

La direzione e la redazione de Il Quotidiano del Litorale abbraccia con grande affetto e vicinanza Gloria, Adriano e Giorgia in questo momento di immenso incontenibile dolore.

Commenta questo post

- Annuncio -

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome