Ponte di via di Malafede, nuovo incidente: mezzo pesante perde il tetto

Su via di Malafede si è ripetuto quanto accaduto ad agosto guando un pullman di turisti rimase incastrato sotto al ponte: allora ci furono decine di feriti

Il ponte viario della ferrovia Roma-Lido al servizio di via di Malafede non trova pace.

L’ennesimo incidente si è verificato nei giorni scorsi ed ha lasciato tracce sul posto: un altro automezzo è rimasto incastrato sotto al ponte abbandonando a terra i segni dell’impatto. Il tetto del mezzo, infatti, è rimasto accartocciato a terra.

Da giorni la lamiera giace ai bordi della strada, transennata da un semplice nastro e invadendo di fatto la carreggiata, in un tratto ad alta percorrenza. La strada infatti collega il quartiere di Malafede-Giardini di Roma alla via Ostiense. Nell’altro senso collega la via Ostiense verso la via Cristoforo Colombo. Un pericolo per chi la percorre, soprattutto di notte e non si avvede dell’ingombro, ma anche un segno dello sciattume da parte delle istituzioni che non ne impongono la rimozione.

Il ponte in questione è alto mt. 2,40, ma sistematicamente viene “preso di mira”.

Era successo anche il 13 agosto scorso quando un autista di un pullman turistico rimase incastrato sotto al ponte: in quella circostanza ci furono decine di feriti tra i passeggeri che si trovavano a bordo del veicolo. I vigili urbani furono costretti a vietare il transito per consentire le operazioni di soccorso prima e quelle di rimozione del mezzo dopo.

 

 

 

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome