Per Rita Ciancio la nomination all’Hollywood Music in Media Awards (VIDEO)

A soli 22 anni prestigioso riconoscimento per la compositrice di Ostia, Rita Ciancio. Finale e premi il 16 novembre a Los Angeles

Ha solo 22 anni e si accinge ad entrare nell’Olimpo dei compositori più importanti del mondo: Rita Ciancio, ostiense, il 16 novembre prossimo rappresenterà il genio creativo musicale italiano all’Oscar della  composizione ovvero l’Hollywood Music in Media Awards di Los Angeles.

La cerimonia si terrà il 16 novembre a Hollywood ed in quella sede Rita Ciancio, che è nella rosa delle nomination, concorrerà all’aggiudicazione del premio durante uno spettacolo in diretta tv al teatro Avalon di Los Angeles che ogni anno è visto da milioni di spettatori. Sarà uno dei momenti più importanti per la carriera di compositrice di Rita Ciancio che ha solo 22 anni e che ad appena 12 anni inizia a scrivere per pianoforte ed a 14 anni a comporre le sue prime composizioni orchestrali. E’ in concorso per la sezione musica contemporanea classica strumentale con Theme Love (assolo di violino e orchestra)

Rita Ciancio con Gino Paoli

Rita, diplomata al liceo musicale di Roma, ha vissuto la sua infanzia a Ostia e per ragioni logistiche si è trasferita a Milano dove studia composizione “musica applicata alle immagini” presso il Conservatorio G. Verdi. Nonostante la sua giovanissima età ha già conseguito prestigiosi riconoscimenti: la medaglia d’argento al Global Music Awards di quest’anno, il “Premio Manuel De Sica” nel 2016 per la miglior colonna sonora sul tema del “Viaggio”. La sua musica per orchestra è stata eseguita dal vivo nell’ambito del prestigioso Festival Di Spoleto, con la presenza di Christian De Sica, Serena Autieri, Pino Insegno, Franco Micalizzi, Fabrizio Bosso, Serena Rossi e Giampiero Ingrassia. Ha ottenuto, inoltre, il primo premio al London Grand Prize Virtuoso (2016), al Concorso Pianistico Città di Albenga sezione amatoriale (2015) e al LazioWave Contest” (2014). Tra le sue esibizioni in concerto, memorabile quella alla Royal Albert Hall di Londra il 13 dicembre dello scorso anno.

Rita Ciancio ha collaborato con la regista Olga Nikulina della New York Film Academy realizzando colonne sonore e orchestrazioni per i film”Agathe and her colors” and “Underneath Sound“. “Agathe and her colors” è stato proiettato sul grande schermo durante il Cinema New York City Festival 2017.

La sua tecnica arricchisce e colora brani freschi, intimisti, pieni di energia e di toccante sensibilità, senza invaderli, senza scadere nel puro virtuosismo. Un modo moderno di intendere la sua musica, in perenne ricerca e innovazione linguistica con temi minimalisti, suoni elettronici, percorsi e groove decisamente contemporanei ma profondamente radicata alla tradizione compositiva, in un suo stile personale. “La mia – spiega Rita – è una scrittura istintiva e spontanea, di pancia, che non ha modelli ma si muove in totale libertà. Modelli ai quali mi ispiro? In realtà oggi non ho modelli dai quali attingo le mie creazioni ma, certo, quando ero più piccola avevo punti di riferimento in grandi maestri, come John Williams, Ennio Morricone e Ludovico Einaudi”.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome