Santa Maria Stella Maris in festa a Fiumicino

Fino al 18 giugno riti religiosi e occasioni di svago alla festa patronale. L’appuntamento con le canzoni di Rino Gaetano

Lo spirito scanzonato ed estivo di Rino Gaetano rivive a Fiumicino, alla festa patronale di Santa Maria Stella Maris che si tiene dal 14 al 18 giugno con un denso programma di riti religiosi e occasioni di svago.

IL SENSO RELIGIOSO

L’evento, patrocinato dal Comune e dalla Pro Loco di Fiumicino, è dedicato al titolo fra i più antichi, quello di Santa Maria Stella Maris, utilizzato per enfatizzare il ruolo di Maria come guida e protettrice di chi viaggia o cerca il proprio sostentamento sul mare. Il programma è caratterizzato da tanti appuntamenti di devozione ma prevede anche numerose iniziative di aggregazione: l’atletica con il Miglio della Pace, il ciclo raduno; la pesca di beneficenza, e gli stand gastronomici a cura del gruppo Scout Agesci Fiumicino Isola Sacra, le giostre per i bambini, la lotteria (con 1° Premio una Crociera), e gli spettacoli, che si concluderanno con il ritorno, dopo tanti anni, dei fuochi pirotecnici sul Lungomare della Salute.

Lo stand gastronomico curato dal gruppo Scout Agesci

Il triduo di preghiera, si svolgerà dal 15 al 17, mentre venerdi 16, alle 16, ci sarà in parrocchia un’agape fraterna per gli ammalati e gli anziani. Il culmine della festa sarà domenica 18, quando al termine dell’adorazione eucaristica per il Corpus Domini e la Messa delle 17.30, la Sacra Immagine della Madonna Accompagnata dalla Banda musicale della Pro Loco di Fiumicino, andrà, in solenne processione lungo le strade, alla presenza di Autorità civili e militari, e sarà poi imbarcata, sotto il coordinamento del Comandante Capitano di Vascello, Fabrizio Ratto-Vaquer, su un’unità della Capitaneria di Porto di Roma sulla Fossa Traianea (il canale navigabile).

Successivamente, tutti i fedeli, cittadini e turisti, potranno assistere dalle banchine del Porto Canale al suggestivo rito del ‘saluto’ tra la Sacra Immagine di S.Maria Porto della Salute, tradizionalmente portata in processione a mare per la Festa dell’Assunta a Ferragosto, che sarà posizionata sulla banchina di via Torre Clementina e che accoglierà, con una benedizione,  la Sacra Immagine della Madonna Stella Maris  sulla motovedetta. Quindi, il lancio di una corona di alloro nel Tevere ed il rientro in parrocchia passando per viale delle Meduse, Via Tempio della Fortuna, dalla Darsena e in via Giorgio Giorgis, addobbate abitualmente dai parrocchiani con drappi esposti alle finestre e sui balconi in segno di omaggio al passaggio della Madonna. Si ripeterà anche quest’anno – la tradizione è stata ripresa l’anno scorso – il momento di ricordo della posa e benedizione della Prima Pietra della parrocchia, avvenuta il 23 giugno 1957.

IL MIGLIO PER LA PACE

Illuminate a festa, via Giorgio Giorgis e viale delle Meduse, dove sarà posizionato il palco. Gli spettacoli serali si svolgeranno sempre alle 21 da giovedì 15 a domenica 18: la danza della scuola New Free Dance (15 giugno); Il liscio ed i balli latini in piazza con la Andrea Casadei Band (venerdì 16); la band dell’Acquofono Show con ospiti Edy Coimbra, le ragazze carioca, Lello Polese e Luca Vicari con un omaggio a Lucio Battisti (sabato 17).

Venerdi 16 giugno ci sarà il “Miglio per la Pace”, la manifestazione podistica organizzata dall’Asd Villa Guglielmi di Fiumicino. La sfida, a staffetta, si svolgerà sulla lunghezza di un miglio terrestre (mt.1.609) in via delle Meduse su un circuito di 800 metri da ripetere due volte. La partenza del primo frazionista è fissata alle ore 19.00. Ogni squadra sarà composta da 5 atleti, di cui una obbligatoriamente donna. Ogni frazionista dovrà compiere la distanza di un miglio terrestre e poi passare il testimone al compagno/a. Prima della gara, al via un “Mini miglio per la pace”, 60  metri da disputare a squadre e dedicati ai giovani podisti dai 6 ai 13 anni.

Domenica 18 dopo la suggestiva e solenne Processione sul canale navigabile con la benedizione tra le Sacre Immagini di S.Maria Stella Maris e S.Maria Porto della Salute,  lo spettacolo dei “Ciao Rino”, un progetto artistico nato nel 1999 da una idea di Alessandro D’Orazi e Gianfranco Mauto, due musicisti appassionati del cantautore calabrese, ai quali si sono poi aggiunti Paolo Fabbrocino, Peppe Mangiaracina, Giuseppe Russo e Riccardo Corso. La band tributo, primo in Italia, ripropone tutto il repertorio di Rino Gaetano, dai grandi successi (Gianna, Ma il cielo è sempre più blu, Nuntereggae più), ai brani meno conosciuti ma più graffianti ed impegnati, fino alle canzoni più intime e nascoste.

La sua musica senza tempo rivivrà in una delle tante piazze d’Italia nelle quali d’estate imperversava con i suoi concerti, con la stessa allegria e disincanto.

Commenta questo post

- Annuncio -

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome