Teatro, “Le Notti Bianche” firmate Giuffrè al Manfredi di Ostia

Arriva al teatro Nino Manfredi di Ostia uno dei capolavori di Fedor Dostoevskij: Le Notti Bianche.

A portarlo in scena, diretti da Francesco Giuffrè sono Giorgio Marchesi e Camilla Diana, da domani 9 marzo all’11.

Un sognatore, una giovane innamorata, un inquilino che aleggia nel ricordo e nell’anima di lei. Le possibilità di una vita pienamente vissuta spente crudelmente dal destino, l’impossibilità di essere felici se non in sogno. La forza della parola, la memoria dell’amore come unica possibilità di scampo.

Le notti bianche è una storia semplice, ma che ha dentro la potenza dell’esistenza.

I due personaggi sono incredibilmente attuali: lui è impossibilitato alla quotidiana banalità della vita, sogna, immagina, si interroga sulla vita mentre gli altri invece vivono; è un diverso, se ne rammarica e vorrebbe essere come gli altri. Lei vuole scappare dalla vita che la sta schiacciando ma non può e non ha il coraggio di farlo da sola. Aspetta l’uomo che le promise, un anno prima, di tornare a prenderla per portarla via; è innamorata di quell’uomo, o forse si è dovuta innamorare, per avere una possibilità di scappare; nonostante tutto è forte, forte nei confronti della vita che l’ha messa a dura prova.

Queste due esistenze una notte si incontrano per caso e per quattro notti le loro vite si uniranno raccontandosi l’uno all’altra.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome