Vela, parte da Fiumicino la sfida di Patrick Phelipon per la Golden Globe Race

Partirà da Fiumicino la sfida del navigatore francese, Patrick Phelipon, per la Golden globe race, il giro del mondo in solitario senza scalo che prenderà il via il prossimo 16 giugno da Falmouth, nel sud dell’Inghilterra.


Phelipon ha fatto scattare il conto alla rovescia all’appuntamento con i lavori di messa a punto del suo ‘Elbereth’.

La regata intorno al mondo sarà sulle orme di sir Robin Knox-Johnston, il navigatore inglese che, esattamente 50 anni fa, concluse per primo questa impresa nella Sunday times Golden globe yacht race.

Lo spirito di partecipazione a questa vera e propria avventura è lo stesso di allora: imbarcazioni di serie di circa 10 metri progettate prima del 1988, nessuna tecnologia moderna (solo un sestante), il desiderio di affrontare i mari del mondo – anche quelli più pericolosi – solo con le proprie forze e la propria volontà.

Unico italiano partecipante tra 25 concorrenti sarà il toscano 39enne Francesco Cappelletti al timone del suo ketch “007”, una barca di soli 35 piedi del 1975, attualmente in fase di preparazione per poter affrontare, a 43 anni di età, le terribili tempeste che i navigatori a vela affrontano alle base latitudini, avvicinandosi all’Antartide.

La difficoltà principale della Golden Globe Race, la cui prima edizione si svolse nel 1968 con uno solo dei nove concorrenti giunto all’arrivo, consiste nel fatto che a bordo non vi sono strumenti satellitari di navigazione, e bisogna tracciare le rotte facendo il punto nave con il sestante. Bisogna essere, insomma, marinai veri.

 

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome