Via del Mare invasa dalla vegetazione, rischio incendi

In molti tratti della via del Mare i rami invadono la carreggiata. Pericolo focolai sulle banchine piene di seccume e immondizia

Via del Mare invasa dalla vegetazione, la situazione è al limite. L’attenzione dell’amministrazione, però, è latitante. Anzi, è tutta concentrata nella zona dove stamattina, sabato 17 giugno, interverranno le autorità per l’inaugurazione (tardiva) della stagione balneare al Village.

IL PERICOLO DI INCENDI

Rabbia degli automobilisti che percorrono la via del Mare, il nastro d’asfalto impiegato non solo da chi vuole raggiungere Ostia ma anche dai turisti degli scavi romani e da chi vive nei quartieri dell’entroterra ostiense. L’asse stradale formato da quell’arteria ma anche dalle parallele via Ostiense e via dei Romagnoli, infatti, fa da percorso inevitabile tra le migliaia di persone che si spostano tra Vitinia, Casal Bernocchi (sede della Asl), Acilia e il Lido.

La vegetazione ha invaso da tempo la carreggiata. I rami coprono la segnaletica. Fermarsi per un’emergenza è impossibile su lunghi tratti di strada. Eppure nessuno si è attivato per assicurare una manutenzione che ha anche finalità preventive: il seccume e l’immondizia accumulatisi  sulla banchina, sono una facile esca per gli incendi, da evitare assolutamente considerata la già precaria situazione nella mobilità ostiense. Com’è noto, infatti, via dei Romagnoli è interessata da pesanti deviazioni di traffico per lavori in corso. L’asfalto di via dei Pescatori è al limite della praticabilità tanto che si parla di una sua chiusura. Va ricordato, riguardo alle responsabilità, che la via del Mare è competenza per circa la metà del tracciato della Città Metropolitana e per l’altra metà del Comune di Roma.

GRANDI PULIZIE PER ZINGARETTI E RAGGI

In tutto questo, mentre il verde agonizza in tutto il quadrante ovest della città, via del Mare soprattutto, il Comune di Roma  si mobilita su via delle Repubbliche marinare. Venerdì 16 giugno e nelle prime ore del mattino di sabato 17, una cinquantina di operai del Servizio Giardini ha rasato le erbacce e potato le siepi. «Ostia Cambia non è solo uno slogan, ma una realtà. Lo dimostrano le numerose operazioni di pulizia, ripristino del decoro urbano e sfalcio del verde messe in atto di recente, tra cui quella effettuata stamane dai 50 manutentori e dal Servizio Giardini di Roma Capitale su impulso congiunto dell’Assessorato alla Sostenibilità Ambientale e della Commissione Ambiente. L’attenzione al territorio e alle esigenze della comunità romana costituirà sempre una priorità per l’attuale Amministrazione». Così si è espresso su facebook il presidente della commissione Ambiente, Daniele Diaco. A lui rispondiamo: “Non è che tutta questa mobilitazione è per evitare di fare figuracce con chi interverrà alla grande inaugurazione della stagione (tardiva) del Village, Zingaretti e Raggi compresi?”. Come giustificare, altrimenti, questa grave mancanza con i rami che sono sui marciapiedi ad altezza pedone?

Giardinieri comunali a lavoro venerdì 16 in via delle Repubbliche Marinare

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento
Per favore inserisci il tuo nome